Perché il mio prossimo schermo non sarà un Apple Cinema Display

Prima della fine del 2009 sono passato a Mac: la mia scelta è ricaduta su un notebook, in particolare sul MacBook Pro 13′; 13′ perché volevo un notebook portatile, e non un trasportabile da 15′ (o peggio, superiori). Non c’è che dire: dal punto di vista hardware, i componenti e le tecnologie utilizzate sono il top di gamma. Dal punto di vista software, ancora meglio: OSX è il miglior sistema operativo che io abbia mai usato (ok ok, Linux è arrivato secondo per un soffio).

Durante l’utilizzo, l’unico difetto di cui mi sono accorto è un dead pixel nella parte sinistra dello schermo; il difetto è fastidioso e non ci sono cure, se non sostituire interamente il pannello LCD. Tutto sommato, l’esperienza con Mac è stata delle migliori e sicuramente il mio prossimo computer sarà di nuovo un Mac.

Oltre che essere uno switcher per quanto riguarda il PC, sempre verso la fine del 2009 sono passato da Nokia ad iPhone: finalmente un telefono che funziona! Il mio vecchio Nokia E65 era un buon telefono, ma confrontato con iPhone ne esce sconfitto su tutti i fronti: utilizzo in WiFi, applicazioni, facilità d’uso (spesso quando utilizzo altri telefoni mi ritrovo a premere sullo schermo, per poi realizzare che non sono touch).

Anche in questo caso l’esperienza con iPhone è più che positiva, e senz’altro il mio prossimo telefono sarà di nuovo un iPhone; su iPhone ho riscontrato lo stesso difetto che ho riscontrato per il Mac, ovvero un dead pixel. Ho subito chiamato l’assistenza tecnica e il mio telefono è stato sostituito con un telefono rigenerato (“come nuovo”) che non presenta il problema.

Il prossimo acquisto che vorrei fare è uno schermo esterno per il MacBook Pro, da tenere a casa o in ufficio. La scelta ideale sarebbe Apple Cinema Display, un “compagno” ideale grazie alle sue funzionalità (MagSafe, DisplayPort nativa, etc.). Tuttavia non comprerò un Apple Cinema Display sostanzialmente perché non vorrei ritrovarmi (di nuovo) nella situazione di avere un dead pixel su un prodotto di fascia alta (come tutti i prodotti Apple). Non ho ancora deciso il modello che comprerò, ma ho già deciso i brand su cui mi concentrerò: Samsung, LG e Philips.

Concludo ripetendo che la mia esperienza con i prodotti Apple è più che positiva, nonostante su due prodotti acquistati io abbia trovato due dead pixels. L’esperienza, in ogni caso, è [quasi] ottima: nei prossimi prodotti Apple che acquisterò spero che non ci siano altri dead pixels!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *