Monitorare le spese con Moneytrackin

In un momento in cui il termine austerity fa capolino su tutte le testate giornalistiche, la tecnologia ci può venire in aiuto supportandoci nella gestione e nel monitoraggio delle spese che facciamo con i programmi di personal finance (il più famoso è sicuramente Microsoft Money, ormai dismesso da Microsoft).

In poche parole, i software di personal finance permettono di effettuare due semplici operazioni:

  • registrare le entrate e le uscite che sosteniamo, categorizzando/taggando ogni spesa con una o più etichette: ad esempio, tutte le spese riguardanti l’automobile (benzina, tagliando, etc.) stanno sotto la categoria ‘automobile’.
  • visualizzare le spese sostenute, differenziando la dimensione su cui si vuole esplorare la spesa: tempo (giorni/mesi/anni) oppure etichetta/e (“quanto ho speso quest’anno per l’automobile?”)

Il software di personal finance che ho scelto dopo un po’ di selezione è Moneytrackin. Si tratta di un software online (accedibile quindi da qualsiasi computer) che dispone anche di un’applicazione per iPhone (così posso registrare le spese anche quando non sono al computer). Ovviamente, l’utilizzo di Moneytrackin è gratuito e sicuro (protetto da https).

Il punto di forza di Moneytrackin è proprio nella reportistica: è disponibile sia online che offline (si può generare un report da esportare in PDF) e permette di controllare ogni spesa che abbiamo sostenuto, differenziando le spese in base ai tag (etichette) che abbiamo impostato. Il più famoso software di questo tipo è Mint, disponibile tuttavia solo negli US (e la funzionalità più interessante è che, previa autorizzazione, si collega direttamente all’online banking del vostro conto in modo da risparmiarvi la fatica della fase di inserimento dei movimenti, lasciandovi il piacere di visualizzare i report).

Ma qual è la vera utilità di questi software? La funzione dei software di finanza personale è senza dubbio quella di tenere monitorato le uscite (e le entrate), in modo da aiutarci a capire dove spendiamo (e dove guadagniamo). Personalmente utilizzo Moneytrackin da web (e su iPhone) da più di un anno e sono davvero molto soddisfatto.

4 thoughts on “Monitorare le spese con Moneytrackin”

  1. Ciao! Ho letto l’articolo. La domanda che mi viene spontanea è quanto è sicuro. Hai qualche informazione in piú?

    Grazie per l’eventual risposta.

    Giovanni Calia

    1. Ciao! Grazie per la risposta.
      No! Niente di particolarmente tecnico,non ho la competenza necessaria.
      Mi domandavo,da utilizzatore finale – dato che vado ad inserire parecchie informazioni sensibili – se il server è sicuro,se ci sono stati problemi con i dati inseriti ecc.

      Grazie!

      Giovanni Calia

      1. Io utilizzo il servizio da più di 2 anni senza problemi.
        La connessione è cifrata (vedi l’address bar del tuo browser) in HTTPS.
        Inoltre, le technews non riportano security breach del sito negli ultimi anni, per cui il mio giudizio è complessivamente positivo.

Leave a Reply