Dell Precision M4400: la mia recensione

DSCN1936Dopo aver valutato per molto tempo l’acquisto di un notebook, ho recentemente acquistato un notebook di fascia aziendale prodotto da Dell, il Dell Precision M4400 per la precisione; l’acquisto è avvenuto ad aprile 2009 e dopo 7 giorni dall’ordine ho ricevuto il notebook completo di alimentatore, manuali e CD.

Il notebook ha le seguenti caratteristiche:

  • Intel Core2 Duo T9400 a 2.53Ghz;
  • 4096MB di RAM;
  • Hard disk: 500GB a 7200 RPM;
  • Scheda video NVIDIA Quadro FX 770M [scheda grafica ottimizzata per CAD]; DSCN1927
  • Schermo LED 15.4’ con risoluzione 1440×900;
  • Windows Vista Business SP1

Dopo alcuni giorni di test, il notebook si è comportato molto bene: la capacità computazionale è davvero eccezionale, sia per le performances della CPU che per la potenza della scheda video. Il case è in plastica ma è comunque molto resistente e con un design tutto sommato accattivante. Il peso è sicuramente inferiore rispetto ai notebook aziendali della stessa fascia. Inoltre, caratteristiche quali il disco fisso a 7200 RPM, lo schermo a LED e lo schermo opaco con una risoluzione più alta rispetto ai “notebook da supermercato”, costituiscono senza ombra di dubbio un punto di forza per questo notebook.

DSCN1932 Un primo grave difetto di progettazione è comparso dopo soltanto un mese dall’utilizzo. Infatti, ho cominciato a notare uno strano aspetto del case all’altezza del processore: molto probabilmente, il calore dissipato dalla CPU scioglie l’adesivo nero che copre gli speaker, lasciando scoperta la struttura metallica sottostante; il risultato è sconcertante, come potete vedere dalle foto. Tengo a precisare che il notebook è stato conservato con molta cura, quindi l’effetto che si vede in foto non è dovuto a usura ma semplicemente alla verniciatura del notebook che si scioglie dopo nemmeno 7 mesi di vita. Sull’altro lato del notebook, invece, il fenomeno è presente in minore quantità ma è comunque presente: la mia intuzione è che sia causato dal calore dissipato dall’hard disk, che è sicuramente inferiore a quello dissipato dal processore.

Un altro difetto molto vistoso è la dimensione dell’alimentatore: acquistando il prodotto online purtroppo non era presente una foto dell’alimentatore, quindi non potevo sapere a priori le dimensioni dello stesso. L’alimentatore è davvero molto ingombrante e pesante rispetto ai notebook della stessa fascia.

Un altro difetto che però è parzialmente imputabile a Dell è la latenza dei drivers della scheda video con l’utilizzo di Windows Vista: misurando il ritardo della scheda audio [con dpclat], possiamo notare che in alcuni casi il driver audio ha una latenza molto alta, che si traduce in interruzioni durante il playout di video o canzoni.

DSCN1934Ho avuto già l’occasione di chiamare il supporto Dell: infatti, l’alimentatore del notebook si è rotto mentre ero a Los Angeles. DSCN1937Nonostante avessi comprato il computer in Italia, chiamando il supporto tecnico da Los Angeles sono riuscito ad avere l’alimentatore sostitutivo il giorno seguente alla chiamata: davvero molto celeri.

Riassumendo, il notebook presenta i seguenti vantaggi:

  • CPU e scheda video molto performanti
  • Possibilità di montare hard disk a 7200 RPM
  • Schermo opaco
  • Schermo LED con risoluzione adatta ad un 15.4’: 1440×900
  • Supporto Dell competente e rapidoimage

mentre ha i seguenti svantaggi:

  • Difetto di progettazione per quanto riguarda la vernice che copre gli speaker. Il difetto è molto visibile e deve essere corretto al più presto
  • Alimentatore fuori scala: troppo ingombrante e pesante
  • Latenza dei drivers per Windows inaccettabile per un computer di questa fascia: serve un aggiornamento dei driver per Windows.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *